Aggiornamento della normativa per l’accatastamento degli impianti fotovoltaici

Con la C.M. n. 36/E/2013 , del 29 dicembre 2013, l’Agenzia delle Entrate ha ridefinito il trattamento riservato agli impianti fotovoltaici ai fini catastali e fiscali specificando l’obbligo di accatastamento per gli impianti ad uso commerciale e per gli impianti domestici aventi una potenza superiore a 20 kwp.
In particolare, le Entrate, affermano quanto segue:

  • gli immobili ospitanti le centrali elettriche a pannelli fotovoltaici devono essere accatastati nella categoria “D/1 – opifici” e nella determinazione della relativa rendita catastale devono essere inclusi i pannelli fotovoltaici, in quanto ne determinano il carattere sostanziale di centrale elettrica e, quindi, di “opificio”;
  • le installazioni fotovoltaiche poste su edifici e quelle realizzate su aree di pertinenza, comuni o esclusive, di fabbricati o unità immobiliari censiti al catasto edilizio urbano, non devono essere accatastate autonomamente, in quanto possono assimilarsi agli impianti di pertinenza degli immobili. Sussiste, comunque la necessità di procedere, con dichiarazione di variazione da parte del soggetto interessato, alla rideterminazione della rendita dell’unità immobiliare quando l’impianto fotovoltaico integrato a un immobile ne incrementa il valore capitale (o la redditività ordinaria) di una percentuale pari al 15% o superiore, in base alle disposizioni catastali dell’amministrazione competente.In tale ipotesi, in sostanza, l’installazione fotovoltaica non è oggetto di un autonomo accatastamento, ma determina l’incremento della rendita catastale dell’immobile su cui è installato, senza che ne muti la classificazione;
  •  gli impianti di modesta entità (ad esempio quelli domestici con potenza nominale inferiore ai 3 kwp e quelli in cui la potenza nominale complessiva, espressa in chilowatt, non è superiore a tre volte il numero delle unità immobiliari le cui parti comuni sono servite dall’impianto), non devono invece essere accatastati e non comportano l’insorgenza di alcun obbligo in capo al soggetto interessato.


About the Author